Crostate per tutti i gusti!

La crostata è un dolce da forno amato da tutte le età che sposa anche i gusti più difficili. Negli Spacci Amendolara a Piacenza sforniamo tantissime crostate ogni giorno, che siano alla frutta, alla marmellata o alla crema, cerchiamo di accontentare tutti i palati!

La crostata per Amendolara

Ci lasciamo trasportare dai ricordi dell’infanzia e proviamo a preparare questi amatissimi dolci da forno esattamente replicando i profumi e le memorie di quel periodo dove tutto era così saporito e genuino!

Dal canto nostro, siamo sempre stati molto attenti agli ingredienti selezionati per i nostri negozi: la ricerca dei veri sapori di una volta ci condiziona di giorno in giorno, costantemente.

La nostra è una missione: riportare la tradizione nella modernità dove viviamo oggi.

La ricetta della crostata: semplicità come “must”

La crostata è un dolce davvero semplice che, però, segue regole e proporzioni ben precise. La pasta frolla nasconde segreti che vanno considerati assolutamente per avere una base perfetta per il secondo momento della farcitura secondo i nostri gusti e fantasie, vediamo quali.

Una pasta frolla perfetta

Per la ricetta classica di una pasta frolla perfetta, servono i seguenti ingredienti:

  •  500 g farina 00 più un po’
  • 300 g burro
  • 200 g zucchero semolato
  • 5 tuorli
  • sale
  • vaniglia
  • limone

Dovete raccogliere in una ciotola la farina e il burro tagliato a cubetti, rompere il burro con la punta delle dita amalgamando la farina finché non otterrete un insieme polveroso di minuscole briciole. Continuate a sbriciolare senza schiacciare troppo i pezzettini. Aggiungete lo zucchero, un pizzico di sale e gli aromi a scelta, poi unite i tuorli. Questi vanno stemperati e poi impastati premendo bene fino a creare un panetto omogeneo. Attenzione alla temperatura corporea: con mani molto calde il burro si scioglie e rende difficile la lavorazione, che per questo deve essere davvero rapida!

Fate riposare il panetto per almeno 30 minuti in frigorifero: in questo modo il burro riprende consistenza e l’impasto perde quel poco di elasticità acquisito durante la lavorazione: sarà poi più facile da stendere. Attenzione, per lavorare il panetto,toglietelo dal frigo e attendete qualche minuto: stenderlo subito significa romperlo.

Ora che avete scoperto i segreti della pasta frolla perfetta, potete inventare tantissime e variegate farciture secondo le vostre fantasie. Vi lasciamo qualche immagine di come le abbiamo preparate noi, qui nei nostri negozi a Piacenza.

Buon Appetito!

 

La nostra focaccia multi-cereali

Pranzo o merenda veloce e leggera in vista del caldo estivo? La nostra focaccia multi-cereali farcita a piacere può essere un’ottima pensata!

Finalmente la bella stagione ha fatto capolino e, con essa, anche i primi caldi. Siamo sempre più alla ricerca di un pasto veloce e leggero che ci permetta di passare la giornata senza appesantirci.

Unire praticità, gusto e leggerezza risulta complicato? Assolutamente no: vi sveliamo la nostra personale ricetta di questo prodotto così versatile da replicare a casa vostra! Quaderno alla mano e segnatevi il procedimento per preparare la focaccia multi-cereali da imbottire nella maniera che vi piace di più!

Focaccia multi-cereali farcita

Ricetta della focaccia multi-cereali

Ingredienti

500 gr farina ai cereali o multicereali
10 gr lievito di birra fresco
310 gr acqua
40 gr olio EVO
10 gr sale fino

Procedimento

Unite tutti gli ingredienti nella planetaria aggiungendo come ultimi il sale e l’acqua. Una volta ottenuta una palla liscia ed omogenea dovrete lasciarla lievitare per circa 2 ore. Successivamente, stendete la pasta nella vostra teglia preferita schiacciandola con le dita, allargandola ai lati. Cuocete la focaccia in forno preriscaldato a 200° per circa 25 minuti, sfornate e farcite.

Come abbiamo pensato di farcirla, qui da Amendolara?

Abbiamo recuperato alcune eccellenze di prodotti italiani che sono reperibili presso il nostro negozio per comporre un piatto adatto ad una pasto sano, veloce e di qualità! Ad esempio, potreste abbinare alla focaccia mozzarella fiordilatte pugliese, pomodoro pachino e rucola, un tripudio di colore ed italianità reperibili presso i nostri negozi.

Mozzarella fiordilatte pugliese reperibile al banco gastronomia

Per chi ha poco tempo per cucinare e vuole provare questa focaccia in tempi brevissimi, è possibile trovarla in tutti i nostri punti vendita: siamo disponibili a dispensare i nostri migliori consigli sugli abbinamenti!

Buon appetito!

Polenta e salsiccia by Amendolara

E’ maggio ma a Piacenza il tempo fa le bizze e non lascia ancora spazio alle miti temperature primaverili che tutti attendiamo. I pranzi all’aperto devono attendere ancora qualche settimana, le griglie fremono. Per rifugiarsi nel tranquillizzante mondo del confort food, una soluzione a portata di mano, da Spaccio Amendolara, c’è: scegliere i piatti unici della tradizione casalinga che ci fanno dimenticare di esser ormai a primavera inoltrata, come ad esempio una gustosa portata di polenta e salsiccia!

Come per tutti i piatti che vi suggeriamo, potete trovarli già pronti al banco gastronomia dei nostri negozi in alcuni giorni specifici, ordinarli direttamente su prenotazione oppure seguire le ricette che di volta in volta vi proponiamo con alcuni prodotti selezionati acquistabili presso le nostre botteghe. Anche oggi, infatti, vi mettiamo a disposizione la ricetta della polenta con salsiccia che utilizziamo da sempre in famiglia.

Ricetta di famiglia della polenta e salsiccia

Carta e penna, segnatevi gli ingredienti che vi serviranno a comporre questo piatto speciale molto amato anche a Piacenza e provincia! Vi raccontiamo come prepariamo polenta e salsiccia, proprio come vuole la tradizione di casa Amendolara.

Ingredienti

Per una porzione per due persone dovete procurarvi:

  • 100 g di polenta del giorno prima
  • 100g di salsiccia
  • Pochissimo Olio evo
  • Sale qb
  • Un rametto di rosmarino

Procedimento

Per una perfetta esecuzione della polenta e salsiccia vi consigliamo di preparare la polenta il giorno prima in modo tale da poterla tagliare a cubetti con più facilità il giorno successivo.

Per preparare la polenta, seguite le indicazioni che trovate sull’etichetta della vostra farina (ad. esempio, per 1 lt. di acqua si usa 250 gr. di farina e 12 gr. di sale).

Noi abbiamo usato una farina di mais a km. zero del Gallettificio Valtidone che potete trovare nei nostri negozi: crediamo fortemente nei prodotti provenienti dal nostro territorio e vogliamo valorizzarli al massimo.

Farina di mais Gallettificio Valtidone
Farina di mais Gallettificio Valtidone

Tagliate quindi la polenta a cubetti e mettetela da parte.

Occupiamoci ora della salsiccia. Chiedete la salsiccia fresca al banco gastronomia dei nostri punti vendita, vi garantiremo un prodotto di altissima qualità per le vostre ricette. Per questo piatto, abbiamo utilizzato la tecnica della cottura a bassa temperatura con pochissimo olio extravergine d’oliva (in piccola quantità poiché la salsiccia rilascia già i propri grassi) al fine di conservare succhi, umori e principi nutritivi e per mantenere le carni più tenere e sugose (se avete difficoltà su questo tipo di cottura chiedeteci come utilizzare il metodo di cottura tradizionale).

Salsiccia Amendolara
Salsiccia Amendolara

Unite in una teglia la polenta e la salsiccia, aggiustate di sale e rosmarino, ponete in forno ventilato a 180° fino a che non sarà dorato e croccante.

Polenta e salsiccia by Amendolara | Piacenza
Polenta e salsiccia by Amendolara | Piacenza

Servite ben caldo con un’ottimo vino rosso (nelle nostre botteghe potete anche trovare ottimi vini piacentini e non).

Buon Appetito!

Pasqua da Amendolara: gastronomia e cesti regalo

Nel pieno del periodo di Pasqua, la voglia di mettere in tavola tante specialità è un must! Che siate voi ad acquistare i prodotti per questo periodo di festa oppure che vogliate offrire un presente ai vostri cari (come ad esempio un bellissimo cesto pasquale!), le specialità dei negozi Amendolara possono aiutarvi a soddisfare qualsiasi esigenza!

Da Spaccio Amendolara potete trovare una vasta scelta di prelibatezze per tutti i gusti: dalle conserve tradizionali alle preparazioni di cioccolato più originali, pasta fresca, vini, salumi e formaggi di qualità superiore.

Le specialità da mettere sulla vostra tavola pasquale

E’ tempo di festa e per le famiglie italiane è quasi d’obbligo riunirsi a tavola per stare tutti assieme e festeggiare in totale relax. Se siete amanti della tradizione sarà facile pensare subito ad un pranzo in famiglia con le specialità del territorio.

Nel periodo di pasqua il nostro banco gastronomia vi mette a disposizione molti prodotti deliziosi come piatti pronti e pasta fresca.

Si consiglia vivamente la prenotazione della pasta fresca, contattandoci ai numeri di telefono che potete trovare qui.

I cesti pasquali by Amendolara

Non solo per il periodo natalizio ma anche per questo importante momento di festa, la famiglia Amendolara confeziona a mano, con la massima cura, i vostri cesti pasquali con le moltissime specialità artigianali presenti nei nostri negozi.

Prodotti per la vostra Pasqua

I cesti sono personalizzabili in base alle vostre preferenze: potrete scegliere direttamente in bottega i prodotti più adatti alle vostre esigenze e comporre la confezione preferita.

Un’ampia selezione per voi di salumi rigorosamente selezionati (coppa piacentina e salami in particolare, formaggi di tutti i tipi scelti singolarmente (speciali, per quest’occasione, gli stagionati oppure i classici Grana Padano e Parmigiano Reggiani) da inserire nella lista delle prelibatezze da confezionare.

Un cesto regalo pasquale confezionato a mano dalla famiglia Amendolara

Non possono mancare nel cesto le conserve, i sottoli e la pasta speciale confezionata come, ad esempio, la nostra selezione di Lucania Pasta.

E come dimenticarsi dei dolci: le colombe artigianali preparate dal nostro laboratorio e la cioccolateria di Bardini daranno un tocco particolare alla vostra confezione.

Prenotate i vostri cesti telefonicamente oppure raggiungete il punto vendita più vicino a voi per comporre il vostro cesto ideale!

Buona Pasqua dalla Famiglia Amendolara

Ravioli speciali con Asiago, patate e pere

Quante volte ci si ritrova a pensare ad una ricetta, nuove e speciale da proporre in famiglia? Succede spesso, ed è per questo che oggi vi proponiamo un piatto dalla nostra gastronomia davvero particolare: ravioli speciali con formaggio Asiago, patate e pere con timo e burro al profumo di ginepro. Per rendere ancor più gustosa la ricetta abbiamo aggiunto al ripieno anche ricotta e grana padano.

Per chi vuole cimentarsi con la ricetta, vi proponiamo i passaggi per poter preparare questi particolari ravioli direttamente a casa vostra. Per chi ha poco tempo da dedicare alla cucina ma non vuole rinunciare al gusto, il nostro personale sarà a vostra disposizione per consegnarvi i ravioli pronti da cuocere, su ordinazione.

Gli ingredienti e la ricetta dei ravioli speciali

Per preparare questo delizioso primo piatto per c.a. 4 persone dovrete procurarvi:

Per la pasta fresca:

  • 400 grammi di semola di grano duro
  • 3 uova intere
  • 5 tuorli

Per il ripieno:

  • due patate di media grandezza a pasta gialla
  • una pera, meglio se Williams
  • 50gr di formaggio Asiago Stagionato DOP
  • 200gr di ricotta vaccina
  • un cucchiaino raso di zucchero di canna
  • una ventina di bacche di ginepro
  • un pezzetto di noce moscata
  • qualche rametto di timo fresco
  • due cucchiai ben colmi di Grana Padano grattugiato
  • 30gr di burro
  • sale e pepe

Tutti gli ingredienti sono reperibili presso le nostre botteghe: alimenti scelti e selezionati con cura dalla famiglia Amendolara.

La ricetta dei ravioli con Asiago

Il primo passaggio prevede la preparazione della pasta fresca: una volta ultimata, dovrà riposare un’oretta.
Formate la classica fontana di farina e mettete le uova al centro iniziando ad impastare, formando una palla che abbia la giusta consistenza. Lasciate riposare in frigorifero.

Lessate le patate lasciando la buccia, coprendole con acqua fredda leggermente salata. La cottura deve essere lunga, in modo che possiate facilmente lavorarle con il passa-patate.

Nel frattempo, sbucciate le pere e dividetele in spicchi eliminando semi e torsolo. Posizionatele in un pentolino coprendole con mezzo bicchiere di acqua fredda, zucchero di canna e qualche bacca di ginepro per aromatizzare. Mettete tutto sul fuoco a fiamma bassa e cuocete fino a che gli spicchi non diventano morbidi. Spegnete e fate intiepidire.

Una volta pronte le patate, è il momento di schiacciarle raccogliendole in una terrina. Nello stesso contenitore, schiacciate anche le pere. Regolate le quantità di patate e pere in base alle vostre preferenze, per non far prevalere un gusto sull’altro, puntando sempre all’equilibrio.

E’ arrivato il momento di inserire i formaggi nel ripieno: Asiago e Grana Padano grattugiato, ricotta (scopri qui come selezioniamo i formaggi e gli altri nostri prodotti). Amalgamate il tutto e regolate di sale, pepe e noce moscata. Il ripieno è pronto.

Ora, riprendete la pasta fresca dal frigorifero e stendetela, optando per uno spessore non troppo sottile (come quello delle fettuccine, ad esempio) poiché i ravioli dovranno contenere molto ripieno. Un cucchiaio di ripieno sulla pasta e poi richiudete usando le dita: con la rotellina formate i ravioli utilizzando la forma che più vi piace.

I ravioli sono pronti per essere tuffati nell’acqua salata: il tempo di cottura varia in base allo spessore della pasta ma generalmente, ci vorranno circa una decina di minuti.

Sciogliete il burro in un pentolino con le bacche di ginepro restanti per aromatizzare il condimento da unire ai vostri ravioli speciali una volta pronti!

Ravioli con Asiago, patate, pere e ricotta con timo e burro aromatizzato al ginepro

I vostri piatti preferiti già pronti al banco gastronomia

Cucinare è sicuramente una grande soddisfazione ma è altrettanto vero che porta via molto tempo. Con la vita frenetica di oggi, il tempo è una risorsa sempre più preziosa da destinare a tantissime attività. Ecco perché Spaccio Amendolara si offre come aiuto concreto alle vostre giornate a pieno ritmo: il banco gastronomia di Via Manfredi, viale Dante e Via XXIV Maggio a Piacenza propone una vasta selezione di piatti già pronti (oppure su ordinazione) preparati secondo le ricette tradizionali della famiglia Amendolara.

Ordina i ravioli speciali con Asiago, patate e pere nel tuo punto vendita più vicino, scopri quale!

Buon Appetito!

Lasagne agli asparagi e speck

Pronunciando la parola “Lasagne” affiorano alla mente tanti ricordi dell’infanzia: profumi e sapori che ci hanno accompagnato sulle tavole in famiglia sin da piccoli, indelebili nella mente.

Altrettanto gustose sono le varianti di questo amatissimo piatto: la fantasia è il primo ingrediente – da dosare, però, in modo sapiente!

Asparagi e speck, formaggio Stelvio e grana padano: unendo questi elementi nasce una versione nuova, primaverile, dei piatti più amati della cucina italiana.

Ecco come la prepariamo.

La ricetta delle lasagne agli asparagi e speck by Amendolara

Per colorare la vostra tavola nelle occasioni di festa, vi guideremo nella preparazione di questo squisito piatto, utilizzando gli ingredienti che ci regala la primavera, reinterpretando a nostro modo una delle ricette più classiche e amate in Italia.

Ingredienti

Ingredienti per una porzione da 4 persone:

Per la pasta sfoglia: 500gr di farina, 5 uova, 1 cucchiaio di olio evo, 1 pizzico di sale

Per la besciamella: 200gr di burro, 200gr di farina, 200gr di latte, 1 pizzico di sale, q.b. di noce moscata.

Per il condimento: 500gr di asparagi, 150gr di speck tagliato a listarelle, 200gr di formaggio Stelvio senza lattosio, grana padano grattugiato, burro, sale.

Asparagi e Formaggio Stelvio senza lattosio dai nostri negozi

Procedimento

Per preparare le lasagne con asparagi e speck bisogna pulire gli asparagi eliminando la parte finale del fusto e lavarli accuratamente sotto l’acqua corrente. Gli asparagi vanno cotti in acqua bollente salata per circa 7-8 minuti, oppure se lo desiderate, potete cuocerli al vapore, e poi scolateli bene facendoli raffreddare. Tagliate gli asparagi a tocchetti lasciando intere le punte. Tagliate a quadrottini di circa 1cm per lato il formaggio Stelvio e preparate in una ciotolina lo speck a listarelle.

Poi, preparate la pasta all’uovo. In una ciotola unite la farina, le uova a temperatura ambiente, l’olio e il sale. Mescolate con una forchetta e poi con le mani. Quando l’impasto diventa compatto continuate ad impastare sulla spianatoia fino a che non raggiungete la consistenza desiderata. Sarà necessario avvolgere la palla in una pellicola trasparente e lasciarla riposare per una mezz’oretta.

Farina e uova freschissime
Farina e uova freschissime reperite presso i nostri negozi

Mentre riposa l’impasto, preparate la besciamella. Scaldate il latte nel pentolino aromatizzandolo con un pizzico di noce moscata e, parallelamente, sciogliete in un altro pentolino il burro. Quando il burro si sarà sciolto potete iniziare ad aggiungere la farina mescolando bene con una frusta per qualche minuto; è il momento di stemperare con il latte caldo, unito a filo, continuando a mescolare, fino a bollore, quando la salsa si sarà addensata. Una volta pronta, mettete la besciamella in una ciotola e coprite con la pellicola.

Burro per besciamella
Un burro di qualità: il burro Amendolara

E’ il momento di stendere e tirare la pasta ottenendo rettangoli di circa 2 mm di spessore e della larghezza/lunghezza desiderata a seconda della vostra teglia. Dovrete scottare i fogli in acqua bollente con un cucchiaio di olio e sale per circa due minuti ed asciugateli per bene.

Adesso dovete comporre le lasagne: sul fondo della teglia mettete uno strato di besciamella, un foglio di pasta all’uovo, ancora besciamella, una manciata di asparagi, una di formaggio Stelvio e qualche listarella di speck, dopodiché un’abbondante spolverata di grana padano. Continuate a comporre gli strati a piacimento.

Preparazione delle lasagne
Preparazione delle lasagne agli asparagi e speck

Mettete in forno per 20 minuti: 15 minuti con forno ventilato coprendo la teglia e 5 minuti con la funzione grill a teglia scoperta per creare la crosticina croccante in superficie.

Alla ricerca degli ingredienti? Li trovate presso le nostre botteghe!

Per un piatto di lasagne agli asparagi e speck davvero gustoso provate i freschissimi ingredienti reperiti nei nostri negozi:

  • Parmigiano Reggiano o Grana Padano scelti uno ad uno;
  • altri latticini (latte, burro Amendolara);
  • farina e uova di prima qualità;
  • formaggio Stelvio senza lattosio ;
  • asparagi da coltivazioni attentamente selezionate.

Non c’è tempo? Trovate le lasagne già pronte nei nostri negozi

Lasagne asparagi e speck già pronte nel banco gastonomia

Quando il tempo manca e non siete in grado di cucinare personalmente la nostra ricetta, potete trovare le lasagne già pronte da infornare in tutti i nostri negozi. Potete anche ordinarle comodamente chiamando il numero del vostro punto vendita preferito!

Buon Appetito!

Nidi di rondine

Un irresistibile piatto della domenica da mettere sulle vostre tavole, semplice da realizzare ma dal successo assicurato. Non c’è niente di meglio che provare a cucinare i nidi di rondine per accontentare tutta la famiglia con il delizioso ripieno di prosciutto e formaggio.

Questa ricetta è la stessa da sempre: anche in questa occasione vogliamo condividere con voi una ricetta della nostra tradizione, preparata da sempre nello stesso modo dalla famiglia Amendolara.

Il nostro consiglio è quello di preparare i nidi il giorno prima, per lasciare riposare il tutto una notte intera così da ottenere un piatto saporito e perfetto per stupire i vostri ospiti o la vostra famiglia.

La ricetta dei “nidi di rondine” by Amendolara

Ingredienti:

  • Per la pasta all’uovo: 500gr di farina, 5 uova, 1 cucchiaio di olio evo, 1 pizzico di sale
  • Per la besciamella: 100gr di burro, 100gr di farina, 100gr di latte, 1 pizzico di sale, q.b. di noce moscata.
  • Per il ripieno: prosciutto cotto Capitelli San Giovanni, formaggio Edamer in quantità variabile seguendo i propri gusti.
Nidi di rondine con prosciutto cotto e formaggio edamer

Preparazione:

Iniziate dalla pasta fresca: in una ciotola unite la farina, le uova a temperatura ambiente, l’olio e il sale. Mescolate con una forchetta e poi con le mani. Quando l’impasto diventa compatto continuate ad impastare sulla spianatoia fino a che non raggiungete la consistenza desiderata. Sarà necessario avvolgere la palla in una pellicola trasparente e lasciarla riposare per una mezz’oretta.

Farina e uova fresche dalle nostre botteghe

Dopo aver preparato la pasta fresca, il secondo step è quello di realizzare la besciamella. Scaldate il latte nel pentolino aromatizzandolo con un pizzico di noce moscata e, parallelamente, sciogliete in un altro pentolino il burro. Quando il burro si sarà sciolto potete iniziare ad aggiungere la farina mescolando bene con una frusta per qualche minuto; è il momento di stemperare con il latte caldo, unito a filo, continuando a mescolare, fino a bollore, quando la salsa si sarà addensata. Una volta pronta, mettete la besciamella in una ciotola e coprite con la pellicola.

Finalmente, potete dedicarvi al ripieno non prima di aver steso e tirato la pasta ottenendo un rettangolo di circa 2 mm di spessore e scottandola in acqua bollente con un cucchiaio di olio e sale per circa due minuti. Poi, trasferite il foglio di pasta su pellicola dopo averla attentamente asciugata.

Lasciate libero qualche centimetro di pasta dai bordi, distribuite ora la besciamella raffreddata come primo strato, qualche cucchiaio abbondante; poggiate poi le fette di prosciutto cotto e successivamente quelle di formaggio. Un accorgimento potrebbe essere quello di bagnare i bordi vuoti per renderli adesivi. Ora potete arrotolare la pasta ed il suo ripieno e lasciare riposare una notte.

Il giorno dopo, prendete il rotolo e tagliatelo a fette di spessore 1-2cm circa. In una teglia, mettete uno strato di besciamella ed adagiatevi le fette, ricoprite con altra besciamella e formaggio grana grattugiato.

Infornate per 15 minuti circa a 180° (forno ventilato) e servite ben caldo.

Quando e dove trovate i nidi di rondine?

Questa squisitezza si trova nel reparto gastronomia in tutti i nostri punti vendita il lunedì, mercoledì e sabato ma potete anche prenotarla direttamente chiamando il vostro negozio più vicino.

E per chi vuole testare la ricetta, potete reperire tutti gli ingredienti freschissimi presso le nostre botteghe.

Nidi di rondine by Amendolara

Buon Appetito!

Torta Sbrisolona Piacentina

Dolce tipico della cucina piacentina, la torta sbrisolona è una delizia a base di mandorle che non può mancare sulle tavole imbandite per le feste o per la domenica.

La ricetta che stiamo per regalarvi ci è stata tramandata di generazione in generazione ed ancora oggi la utilizziamo, proprio come una volta, per proporla nei tre punti vendita Amendolara a Piacenza, utilizzando i migliori ingredienti reperiti presso le nostre botteghe.

La ricetta della torta sbrisolona by Amendolara

Ingredienti:

200gr di burro Amendolara, 200gr di Farina “00”, 200gr di farina di mais, 2 tuorli, 180gr di zucchero, 150gr di mandorle tritate.

Burro Amendolara e uova fresche reperite presso i nostri negozi di Piacenza

Procedimento:

In una terrina capiente mischiate tutti gli ingredienti secchi (farina “00”, farina di mais, zucchero e mandorle tritate). In un’altra ciotola amalgamate il burro ed i due tuorli. Unite poi i due composti mescolando bene con le mani, lasciando l’impasto omogeneo ma granuloso nell’aspetto. Versate tutto dentro ad una teglia (idealmente di 24cm di diametro) precedentemente imburrata e infarinata, cercando di sistemarlo alla stessa altezza, poi infornate a forno statico preriscaldato a 180° per 40 minuti circa. La torta sbrisolona sarà pronta quando vedrete la sua superficie ben dorata.

Torta sbrisolona piacentina by Amendolara

Servitela una volta raffreddata: l’ideale è spezzarla con le mani ed abbinarla ad un vino dolce della zona.

Prenotatela direttamente al banco gastronomia dei nostri tre punti vendita per assicurarvi di poterla gustare in tutta tranquillità!

Filetto di maiale al forno con contorno di funghi

Pranzo della domenica o cena speciale, il filetto di maiale con i funghi è un piatto appetitoso che piace a tutti, grandi e piccini.La ricetta che utilizziamo noi è la stessa che si utilizza da quattro generazioni: ingredienti semplici ma di qualità reperiti presso le nostre botteghe e tanta, tanta passione per la cucina. Come la realizziamo?

La ricetta storica di Amendolara

In un tegame mettete dell’ olio extravergine di oliva, fate rosolare il filetto da tutti i lati per un paio di minuti affinché si crei una leggera crosta in grado di trattenere i succhi della carne. Pulite i funghi e rosolateli in padella con sale, cipolle e prezzemolo. Ungete con l’olio una pirofila adatta alla cottura in forno, mettete la carne ed il contorno di funghi, bagnate con vino bianco, sale e pepe e, se volete, potete mettere anche un bicchiere di brodo. Cuocete il filetto per circa 50 – 60 minuti a 180°C, ogni 15 minuti è necessario controllare che non si asciughi troppo e bisogna bagnare la superficie con il liquido che si crea sul fondo, oppure potete anche aggiungere altro brodo. Una volta sfornato, fate raffreddare leggermente il filetto e poi tagliatelo a fette spesse di circa mezzo centimetro.

Filetto di maiale al forno con contorno di funghi

Tutti gli ingredienti li potete trovare presso i nostri punti vendita ma, ancor di più, trovate spesso questo piatto già pronto nel banco gastronomia dei nostri negozi oppure, potete chiederlo su ordinazione.

TIPS & TRICKS

Attenzione! Se volete un filetto davvero perfetto è necessario adottare alcuni piccoli “segreti” da noi utilizzati:

  • attenzione alla rosolatura in padella prima della messa in forno: è fondamentale per trattenere i succhi della carne al fine di renderla morbida e saporita;
  • il punto di cottura ideale è 65° al cuore, da misurare con un termometro apposito;
  • se volete un piatto speziato, potete mettere la carne a marinare la sera prima con i vostri aromi preferiti.